Categorie
#cadute #depressione #noncisonosoloeroi #onemanband #parole #passioni #poesia #portraits #ritratti diario libertà parole pensieri Veneto vita

È dura respirare una domenica

È dura…dura dura respirare una domenica


quando il cuore inizia a martellarti più forte
a reclamare di essere lasciato in pace


mentre tu guardi le istantanee della tua vita e ascolti note alcolizzate di one man band che forse ne sanno
più di te


Fa male guardare una giornata di sole e non vederlo


avere la scusa del sudore sugli occhi per lasciarli sfogare, bestemmiare in silenzio per quello che non
vogliono vedere


Lascio la chitarra nel fodero
per paura abbia troppo da dire


Lascio i miei pensieri vicino al lavandino
casomai volessero annegarci dentro


perdersi e dimenticarsi di me…


Ascolto il ticchettare convinto del clima della vicina e un po’ alla volta ci muoio dentro….

Categorie
#cadute #depressione #noncisonosoloeroi #parole #passioni bicicletta ciclismo corsa diario libertà parole pedalo pensieri peso run running sport Veneto vita

Domenicante

Ho iniziato le 24 ore con Buddy Guy live, un po’ di solo e buona musica mentre il filtrino sta cercando di trasformare l’acqua in thè. Diciamo che Gesù al tempo ha fatto un numero più figo con la combo acqua vino ma volo basso sono altri anni 😀.

Ho chiuso in un cassetto lo sport questa settimana anche se ero in ferie, mi sono letto su Google tutte le definizioni possibili della parola depressione e cadevano a pennello cavolo, quindi prima ho cercato di far passare il mal di testa, poi la tachicardia, poi il respiro troppo affannoso, poi di non pensare, poi di non pensare, poi di non pensare.

Ho deciso poi di fare tutto quello che non andava fatto, quindi mangiare e ciao dieta, riposare e stare a contatto con i miei affetti e chiedermi chi sono, le classiche fondamenta.

Ieri ho messo le scarpette da running, 8 km e qualcosa sofferti con delle camminate in mezzo ma va benissimo, step by step le gambe non erano malaccio, fiati e testa sapevo ma si ricomincia a costruire.

Adesso che il filtrino ha fatto la sua magia ed ingiallito la tazza faccio una buona colazione, gonfio le gomme della bici, vestizione stile salsicciotto e via…direzioni ne ho in testa qualcuna e sono interessanti.

Metterò salita per sputare tossine, ansie insicurezze…si prova e si riprova e che Dio ce la mandi buona…

Non mi vergogno di non avere fatto sport, quando il corpo chiama bisogna rispondergli, punto…

Categorie
#aspiranterunner #fotografia #iovogliocorrere #noncisonosoloeroi #passioni #scarpe #strava bicicletta ciclismo corsa diario fotografia Garmin parole pedalo pensieri peso run running sport Veneto vita

Storie di scarpette…con o senza tacchette

Dall’ultimo mio raid sui tasti c’è stata una bella burrasca, di quelle da notti insonni e forti mal di testa.

Ma quello che qui interessa relativo alle mie avventure da semi runner è la messa in parcheggio delle scarpette da running a favore delle tacchette da biciclettaro.

Perché io biciclettaro ero, dalla MTB ad un amore viscerale per la bici da corsa. Poi i troppi kg hanno affievolito questo amore fino ad un periodo di stanca e conseguente scoperta del running.

Complice la mancanza di marce domenicali (Calendario podismo Veneto manchi un casino), i soliti giri domenicale e la perdita di allenamenti infra settimanali mi è tornata in mente la bici. Diciamo che è dura scordarla visto che ce l’ho a fianco del divano!😀

In aggiunta Giro d’Italia per tv, voglia di novità, e così un sabato sera gonfi le gomme per vedere se tengono e la domenica mattina esci sperando di agganciare subito i pedali.

L’esordio è stato bello, il vento in faccia, la velocità (scarsa) posti nuovi, paesaggi… insomma la voglia c’è.

Poi il sabato vai a vederti il giro fuori della porta di casa, parli con un po’ di guru improvvisati su chi è il più forte e il gioco è fatto, ti ricordi cosa amavi.

Piccola divagazione…Cittadella era davvero stupenda colorata in rosa, vedere per credere:

Poi carico dal giro ti arriva la domenica e mi son gustato l’asolano con la forcella Mostaccin fatta da dietro, pensavo di lasciarci la pelle invece portata in saccoccia con gasamento non indifferente!

Oggi siamo al week dopo…sabato bruciato per forte mal di testa, stamattina non meglio, ma ho una settimana di vacanza quindi voglio fare una uscita al giorno senza scordare il running.

Non essendo un metodico ne un triatleta gestire l’accoppiata non è facile, rischio di fare male due cose…ma sono begli amori e non voglio perderli, voglio essere egoista per una volta….se qualche ciclista/runner ha buoni consigli ben accetti!

Categorie
#noncisonosoloeroi #parole #poesia vita

27.04.21

I cani della notte si chiedono che puzza ha la luna

Scovano nel silenzio delle vie l’ultima sigaretta

lasciata da chi ancora si aspettava qualcosa dalla giornata

Quando ti viene in bocca l’ultimo sorso di bile

ti ricordi che prezzo ha avuto superare in qualche modo marzo

…e ti chiedi se ha senso cercare di salutare maggio

I cani della notte si addormentano troppo tardi

…senza il tempo di sognare

Si svegliano troppo presto non per amore del mattino

ma perché i primi incubi bussano alle tempie..fanno male..

I cani del mattino si asciugano le lacrime

abbozzano un mezzo sorriso

maledicono quella magica luna di ieri sera

e si trascinano in attesa che ricali la sera….

Categorie
#aspiranterunner #noncisonosoloeroi #parole diario pensieri peso vita

11.04

Senti i rintocchi del Duomo…la messa delle 9.30 non ricordo nemmeno più quando è stata l’ultima messa, quasi sicuramente un funerale.

Da piccolo ti obbligano, il classico imprinting fino a che non sarai grande per fare le scelte…nel mentre un periodo di transizione in cui grande non sei ma cominci a fare scelte diverse e queste non erano come i tuoi pensavano così cercano di salvare il salvabile e di arginarti.

Poi arriva un lungo lasso di tempo e una mattina alle 9.30 in bagno senti delle campane e ti viene in mente che sei grande…E quando è successo? Sei grande per anagrafica o per maturità? Te lo meriti di esserlo? Babbo/mamma perche’ adesso non mi arginate o mi date dello stronzo? Perché adesso che ne ho bisogno nessuno mi accompagna per la retta via?

Cerco risposte in canzoni, libri e film motivazionali, chiedo, prego, piango, dormo poco e male ma non se ne va a capo. Anche l’abuso di cibo non sortisce effetti a parte l’essere lievitato…la corsa era amica almeno per non pensare ma non sta andando da Dio, quando la testa è in panne non corri bene…vorrei andare sulla tomba di nonna a ricordarle di tenermi per mano ma la zona rossa o arancio che sia non mi permette l’espatrio, e forse non dovrei romperle le palle ma cercare di essere una persona decente…dura dura

Categorie
#cultura #informazioni #scarpe parole pensieri peso recensioni run running sport Veneto

Quello che ti lascia un negozio serio

Venerdì approfittando del giorno di ferie sono andato a pigliare le scarpe nuove da running, sono fra quelli pro negozio tecnico perche’ quando sei un tronco attualmente di 117kg è meglio che qualcuno ti segua…detto questo comunque pensavo a che bagaglio di informazioni ti porti a casa uscito da questi negozi, è un po’ come andare a scuola (poi magari voi direte il caprone sono io e voi ne sapete più di una enciclopedia).
Premetto che vado sempre nel solito negozio dove mi trovo molto bene, e dopo il solito controllo su come si sono consumate le mie Brooks Adrenaline XX mi sono gustato un bel po’ di prove scarpe per pronatore ciccione.
Dalle nuove Adrenaline più ammortizzare e con un lavoro diverso dalle mie sulla pronazione, ad Asics, alla nuova versione del mio grande amore New Balance dove ero già praticamente convinto, il tutto correlato dalle caratteristiche della scarpa e dalle informazioni su come lavora sulla pronazione più caratteristiche interessanti.
Per la cronaca anche se ero prevenuto sulle Saucony (ho avuto un paio di Omni Iso che non mi han fatto impazzire) ho provato ugualmente un paio di Guide14 che mi han fatto drizzare le antenne e le ho fatte mie!
Non parlo di robe da tuttologi o snocciolamento di dati a caso, ma di fare capire cosa sta dietro ad una cosa…questi negozi sono davvero un patrimonio e quando trovi chi lo fa con così tanta passione quegli euri che paghi in più rispetto alla rete te li sei di sicuro guadagnati.
Ora vi lascio perché vado a correre…buona Pasquetta amici!

Categorie
#aspiranterunner #iovogliocorrere #live #nickcave #noncisonosoloeroi #parole #TomWaits corsa diario fotografia libertà musica parole pensieri run sport Veneto vita

23.03.1978 23.03.2021

Non è una magia il fatto di compiere gli anni, quel che ha reso magico quel giorno è il fatto di avere passato una giornata leggera. LEGGERA non è sinonimo di eclatante, non è sinonimo di grandi feste (visto soprattutto il periodo pazzo), è sinonimo di mente libera per 24 ore, sentirsi come gli altri, sentirsi normali. È sinonimo di non avere l’animo che piange ma avere voglia di fare un bel respiro e guardare il cielo.

C’era solo un must a cui tenevo, una bella corsetta, non velleità agonistiche, non km fighi…una semplice corsetta del cazzo per aprire la giornata dopo essermi svegliato ed avere visto la mia compagna. 10 km in tranquillità con il sole in faccia, il sudore ad accarezzarmi…colonna sonora un live del 92 di Nick Cave e uno del periodo Mule Variations di Tom Waits, una bella combo direi.

Borgo Bassano – San Donato fatta un fottio di volte, quei soliti uccellini azzurri vicino al mulino, le poche macchine, il capitello di S.Antonio fatto da mio nonno, un pensiero alla nonna lassù…sempre.

Ho visto un mio zio penso dopo 2/3 anni, 92 anni ho pensato non ci arriverò se va avanti così…una chiacchierata a distanza sul suo apparecchio per le orecchie e la mia Kia…come vanno ste coreane?

Ho poi salutato il babbo impegnato a sistemare la baracca, da quanto impegnato non si ricordava neanche del mio compleanno ma va bene così.

Sono poi tornato a casa con il cuore pieno di gioia, sono poi scoppiati i classici social ma fa parte del gioco.

Famiglia e compagna, sentimenti semplici, le fondamenta, non c’è tempo per il resto degli orpelli…quando la casa rischia di cadere bisogna curare i pilastri non i comodini, forse è l’unica lezione che ho imparato in questo anno del cazzo…

Categorie
#noncisonosoloeroi #parole #poesia

Foglie

Le foglie

Le foglie hanno la magia

Di frullare i pensieri

Frantumarli per almeno qualche ora

Lasciarli scivolare

Scendere dalle tempie

Svanire – sparire

I fogli

I fogli sono come le foglie

Ma ogni parola per uscire

Devasta

È una tacca sulla pelle

È una morte di se stessi

Per fare uscire

Si spera sparire…

Categorie
#aspiranterunner #iovogliocorrere #Mussolente #noncisonosoloeroi #parole #passioni #photography #scarpe #strava libertà

Domeniche: cose di note, running, divani

Ieri sera anche se non appassionato di festival di Sanremo mi ha spedito a letto verso l’una, a cui sommando il rilassamento da week end ne esce che le sveglie della domenica vanno a farsi friggere. La prima scampanellata un po’ ambiziosa è arrivata alle 6.30, incredibilmente sentita ed ignorata. Le 4 successive dalle 6.45 alle 7.30 non pervenute.

Comunque alla fine mi sono alzato ho cacciato su nel piatto i Dinosaur jr e mi sono messo in moto con Thè allo zenzero, focaccia e marmellata…Le mie cose da running tutte pronte e via direzione Mussolente.

Come ultimamente accade sono un po’ insofferente a tutto in macchina ultimamete (a parte l’ultima chicca dei Mogwai di cui ho già parlato), sono partito con Radio Marilu’ poi Dinosaur jr poi Ozzy…nel mentre che non trovavo pace comunque sono arrivato a Mussolente e…..un fottio di macchine…non da voglia di domenica ma da evento.

E l’evento c’era si, una gara di orientering molto partecipata. Comunque ho imboscato la car e via, bello separato da tutti a gustarmi il sole.

Gambe tipo tronco post corsa di ieri e subito un calcio in pancia dopo 500m alla prima salita direzione Madonna dell’acqua. Poi dietro fra fango foglie e tanto silenzio, un abbraccio al cuore. Mi sono gustato anche un bel po’ di cagnozzi in quanto credo ci fosse pure una gara di cani da ferma…questa domenica si sono arrivato tutti prima che il colore arancio ci tolga dei bei pensieri…

Comunque ritornato in pianura zona fabbriche tessuto sono poi saltato su zona trincee, un ricordo di tanti che hanno lottato per noi. Le trincee sono perfettamente percorribili e manutenute da dio, e la salita mette alla prova il fiato…

Poi giù a capofitto (parole grosse ahah)verso la pianura, non prima di uno sguardo felice al bosco magico sempre pieno di bambini.

Si chiude con un paio di km in pianura giusto per chiudere la faccenda, non ho fatto tantissimi km ma i saliscendi sono stati fantastici…non mi interessa oggi dei km, mi sono divertito, il sole ed i paesaggi mi hanno dato una ventata di vita e ringrazio!

Come ho ascoltato ieri in un podcast, l’importante è il qui ed adesso, non il ieri non il domani

Categorie
#cd #passioni #recensioni Mogwai musica playlist recensioni Veneto vita

Mogwai…ce l’avete fatta

https://youtu.be/RGAJgKAKfL0

Allora ce l’avete fatta ragazzacci…no lasciamo stare il numero uno nella classifica di casa vostra ma a fare breccia nel mio cuore scassato. Ho comprato fior fiore di cd ultimamente ma ben pochi mi han fatto dire “cazzo tanta roba” e continuare a farlo girare.

Sicuramente non dovevate essere voi…ho abbastanza vostri cd ma più che altro per acquisti del cazzo compulsivi e soprattutto musica atmosferica di riempitivo.

Nel momento in cui però caccio su la prima traccia in macchina e mi viene voglia di sparare su il volume li scatta l’alchimia…frizzanti, eleganti rumorosi, soluzioni diverse anche se già rodate, delle belle sfuriate. Poi quel signor basso e signora batteria che mi prendono il cuore….fantastico

Sabato mentre tornavo dai colli in autostrada le note scorrevano come i paesaggi…perché proprio voi su migliaia di cd? Quegli arpeggi, quella rumoristica così perfetta contrapposta alla delicatezza di una tastiera…

Drive the nail e Ritchie Sacramento sono una combo incredibile, ma tutto l’album non ha NESSUNA caduta di tono…capolavoro davvero.

È un album dannatamente perfetto in due anni davvero del cazzo per tutti noi….ci servivate davvero, perché ci avete messo così tanto?