My name is mud

Devo ancora testare se nella mia playlist da corsa ci possano stare i Primus, sta di fatto che nella mia vita in prima fila ci stanno i Primus…sono il mio gruppo li amo li adoro li venero.

Ricordo il primo avvicinamento, era Pork Soda sicuramente pigliato al 23 dischi a PD, vera e propria mecca della musica nostrana e non solo…ho avuto ieri un flash…tornando dall’universita’ in pullman con il lettore cd portatile è stato un fulmine a ciel sereno e per me l’approccio alla musica non è più stato lo stesso…eccolo quel basso un suono che rimane dentro perché è diverso…finalmente un basso che fa la parte che di solito spetta alla chitarra solista, suonato in modo diverso…cavolo ascolti 2 note e sai già che è Claypool in action…poi la chitarra ..Ler è discepolo di Satriani ama Zappa e viene dal metal e qui pure lui suona a modo suo, si incastra fra le sfuriate del basso, negli spazi…va in solo a modo suo….infine Herb un demone dietro le pelli, un rullo compressore….

Forse Pork Soda non è il vero e proprio album per correre a piedi, magari ci sta di più un Sailing, hit da corsa potrebbero essere Jerry was a race car driver  oppure Tommy the cat su quest’ultima faccio notare l’apparizione del dio Tom Waits, preludio di molti futuri scambi culturali (in molti album di Waits ci saranno canzoni con Claypool al contrabbasso)…poi vediamo altre canzoni per una corsa alternativa sono Wynona DMV Lee van Cleef ….buon ascolto!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s